Gocce d'Acqua

2021 L'ANNO DEL BUE

2021 L'ANNO DEL BUE

Ieri, 12 febbraio 2021, c'è stato il capodanno cinese chiamato anche festa di primavera.
Questa ricorrenza è molto importante nella cultura orientale ed è anche la più longeva.
L'anno nuovo in Oriente ha inizio basato sulla luna e viene infatti chiamato calendario lunare per questo non ha una data fissa ma ogni anno muta. Il giorno del passaggio al nuovo anno è però sempre corrispondente con il secondo novilunio a partire dal Solstizio d'inverno e rappresenta appunto un momento di rinascita e ripartenza di un nuovo ciclo.

Questa festa è collegata anche alla primavera che per l'oriente inizia proprio nei primi giorni di Febbraio. Nella loro cultura infatti ogni stagione nasce un po' prima rispetto a quello che si pensa da noi e avvicinandomi a questa cultura ne ho capito il motivo. Le nostre stagioni si dice incomincino nei giorni dei solstizi o degli equinozi ma ragionandoci sarà chiaro anche a voi come in quell'istante la stagione, qualsiasi essa sia, si trova al culmine della sua forza e dal giorno seguente inizierà a declinare lasciando poi pian piano posto a quella successiva. Per questo la stagione non può che avere inizio già da prima, come la Primavera che a Febbraio ci regala un po' alla volta giornate di sole e calore intermezzate da giornate di grande freddo e neve.

Dopo questo piccolo approfondimento sulle stagioni tornerei al nostro capodanno e all'energia che porterà in questo 2021.
L'anno scorso l'animale che lo caratterizzava era quello del Topo, primo animale del ciclo dei dodici e portatore di cambiamento, mentre quest'anno toccherà al Bue o Bufalo. Questo animale, ci basti pensare a quello reale, è strettamente collegato all'elemento della Terra, statica, sicura e nutritiva e allo stesso tempo è riconducibile anche alla forza del lavoro e il suo carattere è infatti molto tenace, determinato e costante. Questa energia non può che essere di supporto in un momento come questo in cui molte cose sono da ricostruire anche se non porterà certamente leggerezza anzi piuttosto ci sarà da tirarsi su le maniche e mettere impegno in tutto ciò che vogliamo realizzare quest'anno, insomma, un po' come il Bue, aratro sulle spalle e si va avanti.

L'altra energia legata a quest'anno è data dall'elemento abbinato al Bue che sarà il Metallo Yin.
Abbiamo già avuto a che fare con il metallo l'anno scorso anche se era Yang e abbiamo già provato la sua forza che come un affilato coltello a dato un taglio netto. Quest'anno resterà la sua autorevolezza, a volte durezza, e anche la sua freddezza che unita alla staticità del Bue renderà quest'anno possibilmente fruttuoso ma ancora duro.

Lo strumento del BAZI può aiutarci a comprendere se questi due elementi potranno essere di supporto o se dovremo alimentare ancora di più la nostra personale energia per non farci soffocare.
Se hai già la tua carta energetica e vorresti conoscere l'andamento di questo anno oppure, nel caso non ce l'avessi, ti interessasse avere questo tuo strumento da utilizzare a tuo favore contattami e sarò felice di poterti portare a conoscenza anche di questa visione.

Ieri oltre all'anno nuovo è nato anche il mio nuovo studio in condivisione con Carole, amica di una vita e consulente erborista, in cui sono certa che accadranno molte cose che non vedo l'ora di condividere con tutti voi.

Buon anno curiosi ci sentiamo presto



FEDERICA CHARLOTTE MAGLIANO
Via Xavier de Maistre, 4
11100 Aosta , Italy
Newsletter Soffi di Vento